By | 21 febbraio 2007

Restaurare i dischi con MAGIX Audio Cleanic 2007 Deluxe

L’avvento del digitale (DAT, CD, lettori mp3) non ha minimamente scalfito l’amore che abbiamo nei confronti del vinile. Il tempo però non ha nessuna pietà dei nostri amati dischi: polvere e graffi sono gli odiati nemici di sempre ma oggi la tecnologia digitale ci viene in aiuto grazie a software dedicati proprio al restauro dei dischi: la pulizia da rumori indesiderati, la rimozione dei click e dei crackle e persino dei fruscii nel caso delle vecchio cassette a nastro.

Una premessa è d’obbligo: non esiste un software perfetto che effettui la pulizia senza una perdita di informazioni: c’è un prezzo da pagare è il valore è stremente legato alle condizioni più o meno gravi nelle quali si trova il nostro vinile o nastro ma, con un ottima puntina, una buona cuffia (grazie alla quale possiamo percepire sfumature che difficilmente con le casse potremmo sentire) e sopratutto il nostro prezioso orecchio abituato al caldo suono analogico, possiamo ottenere dei risultati decisamente apprezzabili,
Il programma che abbiamo testato, MAGIX Audio Cleanic 2007 Deluxe nasce appositamente per il restauro delle vecchie registrazioni analogiche: dischi a 33 giri, mix, 45 giri, nastri a cassetta o a bobina.
In questa scheda analizzeremo le funzioni più importanti di questo semplice ma efficace software che consente anche all’utente meno esperto di rimettere a nuovo i suoi vinili grazie all’interfaccia semplice e ordinata, a delle pratiche procedure guidate nonchè ad un utilissimo tutorial video!

Il test è stato effettuato con
Piatto Thorens TD 166 Mk V
Puntina Grado Green
Amplificatore NAD 312
Cuffia AKG 270

La versione da noi testata comprende:
1 Cd di installazione
1 Cavetto mini jack – pin jack
1 Adattatore jack maschio – pin jack femmina
1 Manuale in italiano
1 Video tutorial

Ultimata senza problemi l’installazione del software apriamo Audio Cleanic 2007: possiamo scegliere se effettuare una registrazione ex-novo, creando quindi un nuovo progetto o importare un file audio già esistente (wav, mp3, ogg, wma o l’audio dei file video in formato avi) o effettuare il grabbing di un cd audio.

Editor audio

La registrazione di un intero LP è semplificata da una interessante funzione: il riconoscimento automatico delle tracce e da questo momento in poi inizia il lavoro di restauro del nostro disco. Possiamo scegliere se intervenire manualmente o lasciare il timone ad Audio Cleanic 2007 (per i meno esperti suggeriamo la seconda soluzione).
Il programma infatti è dotato di una procedura guidata che semplifica il processo di pulizia del nostro file audio: con un semplice clic, il “Wizard Restauro”, guida passo dopo passo l’utente, effettuando l’analisi del file audio e individuando automaticamente i settaggi migliori per ripulirlo dai rumori indesiderati.
A fine analisi il wizard informa sul tipo di effetto applicato con la possibilità di ascoltare il file elaborato o la sorgente originale per effettuare contronti e ascoltare le differenze.

Cleaning Vinyl Records

La sezione Cleaning

In alternativa conoscendo la provenienza del file (nastro, vinile, etc.) si può scegliere la voce di restauro relativa: (restauro casetta, restauro vinile) con dei settings già pre-impostati.
Devo dire che dopo un breve utilizzo di Audio Cleanic 2007 si è subito in grado di agire autonomamente sui settaggi, personalizzandoli a nostro gusto per ottenere il restauro migliore e utilizzando il filtro più adatto alla nostra sorgente: Decliker, DeCrackler, DeClipper, DeNoiser e DeHisser.

Dopo avere debitamente ripulito il nostro file audio da scricchiolii o fruscii possiamo dare energia e impatto sonoro utilizzando la sezione mastering Stereo FX (per aumentare la separazione stereo), Equalizer, Brilliance, Soundcloner, Dynamics, Multimax o uno dei 43 effetti studio professionali.
Mastering Vinyl Records

Il risultato finale, infine puo essere salvato su Cd e DVd masterizzando le tracce audio wave o creando un file immagine direttamente dal programma, senza la necessità di utilizzare un software esterno.

Prima di concludere la nostra recensione una sguardo alle principali caratteristiche di questo piccolo-grande gioiellino:

Registra tutto ciò che può essere ascoltato dalla scheda audio
Auto Volume: Adattamento automatico del volume
DeClipper: Eliminazione le sovramodulazioni dalle registrazioni.
Riconoscimento applausi: Eliminazione & accorciamento automatici (ottimo per le registrazioni live)
Leveler: Livellamento delle variazioni di volume per mantenere uniformità del livello audio
Brilliance Enhancer: Completamento delle frequenze delle armoniche superiori perse
Supporta effetti DirectX per utilizzare plug-in e filtri di terze parti
Sound Cloner: Copia le proprietà sonore (equalizzazione, timbrica, etc.) di un brano musicale
DVD audio: Masterizzazione con suono surround a 4 canali
Video Cleaning: Restauro dell’audio di tracce video.

E per concludere la pagina del produttore dove visualizzare le caratteristiche complete di Audio Cleanic 2007.